Gino


Ingrandisci

Aperitivo alcolico dal colore rosso intenso ottenuto dall'infusione di erbe alpine e spezie tra cui lo zenzero. 
 
Sapore dolce e amaro per momenti di allegria ma anche di relax.

E’ la base ideale per cocktail e grazie ai suoi ingredienti naturali ben bilanciati ha un gusto unico e persistente. Ottimo anche per arrotondare il gusto del vino bianco .

L’APERITIVO IN TRENTINO ... SI FA CON GINO !!

Lo spritz è un aperitivo alcolico a base di vino e acqua dove a piacere si può aggiungere Gino o Specialino. Popolare ormai in quasi tutta l’Italia (specialmente Triveneto) è noto anche in Germania con il nome di Gespritzter o Weinschorle.
 
La bevanda avrebbe origine nel periodo della prima guerra mondiale, intorno al 1917, durante l'occupazione austriaca sul Piave, dove regnava già il Prosecco.
 
Le origini sono ignote, ma sembra che una parte per la sua diffusione l'abbiano avuta i soldati dell'Impero austriaco che per “stemperare” l'elevata gradazione alcolica dei vini veneti, li avrebbero allungati con seltz (dal verbo tedesco “spritzen” = spruzzare, il gesto appunto di allungare il vino con l'acqua).
 
Non esiste una composizione univoca per lo spritz, ma varianti cittadine, a loro volta interpretate liberamente dai baristi, ognuno con una propria preparazione particolare. 
 
In Trentino lo spritz è rinomato sia tra i giovani che tra gli anziani e se si ordina uno spritz la ricetta non cambia: si tratta di ghiaccio, Aperitivo liquoroso dal colore rosso ( GINO), spumante o prosecco, acqua (o seltz) e una fetta di arancia.
 
E’ senza dubbio l'aperitivo più consumato e diffuso, un simbolo della frizzante atmosfera cittadina.

Materia prima :
alcool
Colore :
rosso intenso
Profumo :
dolce, armonia di erbe e spezie
Sapore :
dolce amaro, con leggero retrogusto di arancio.
Capacità:
1 lt
Gradazione alcolica:
11% vol.

Grazie ai suoi 11° gradi è un'ottima base per lo spriz e cocktail.

Condividi prodotto: