La Grandeur Brandy


Ingrandisci

Il Brandy è il nome generico dell' acquavite ricavata dalla distillazione del vino , dopo un periodo di invecchiamento in botti.

 L'etimologia della parola deriva dall'olandese branvjn - brandewijn   che significa vino bruciato , cioè distillato .

Viene prodotto dalla distillazione di vino sano , senza solfiti , principalmente di trebbiano , non guasto o acetificato e le sue qualità organolettiche derivano dal pregio della materia prima.

La distillazione avviene in alambicco discontinuo ma appena distillata, l'acquavite non è ancora brandy: deve essere prima sottoposta ad un periodo di invecchiamento in botte.

Il brandy viene abitualmente consumato come digestivo dopo i pasti, o come distillato da meditazione; talvolta accompagnandolo al fumo di un sigaro, o di qualche pezzetto di cioccolato amaro.
Si usa anche come correttore del caffè.

 

Materia prima :
vinacce selelzionate
Alambicco:
discontinuo
Colore :
dorato intenso
Profumo:
persistente di vino e legno
Sapore:
tipico di un acquavite invecchiata
Capacità :
0,70 lt
Gradazione alcolica :
40% vol.
Invecchiamento:
prima in botte poi in cisterna
Temperatura di servizio :
fra 12 e 14° C.

Alexander : La Grandeur Brandy , panna

Est India : La Grandeur Brandy , curacao e succo di arancia

Sidecar : La Grandeur Brandy , liquore all'arancio e succo di limone

Si serve in bicchieri a forma di piccolo tulipano chiamati ballon .

Non va mai riscaldato con fiamme o calore vivace, né diluito con ghiaccio, per non rovinarne gli aromi, ma il bicchiere può essere scaldato con il calore delle mani .. [3]

Condividi prodotto: